• rinderfuetterung_121_ernte.jpg
    La raccolta del mais
Trova il tuo tecnico

Il momento cruciale di ogni stagione: la raccolta

Per ogni agricoltore il momento della raccolta è estremamente impegnativo, ma è anche un momento di grande soddisfazione. Dopo la lunga fase della crescita e dello sviluppo vegetativo, finalmente raccogliamo quel che abbiamo seminato. Ci sono diverse procedure e aspetti da tenere in considerazione per ogni tipo di coltura.

Il mais può essere raccolto come mais da granella e mais insilato per l'alimentazione degli animali, oppure come substrato per gli impianti a biogas. Mentre il mais insilato per l'alimentazione animale e il mais da biogas vengono raccolti allo stesso modo, la raccolta del mais da granella richiede un processo ben diverso.

KWS propone una sintesi concisa delle differenze più importanti.

Fonte: KWS SAAT SE

Fonte: KWS SAAT SE

Vari usi: diversi metodi di raccolta

Lavorazione delle stoppie dopo la raccolta del mais

La lavorazione intensiva delle stoppie e del terreno dopo la raccolta del mais è un'ottima misura per il controllo della piralide del mais e per contrastare l'insorgere di fusariosi nella coltura successiva. Vari esperimenti hanno dimostrato che l'uso di trinciatrici dopo la raccolta del mais può ridurre in modo sostanziale sia il numero di larve di piralidi del mais sia l'incidenza di fusariosi nella coltura successiva. Inoltre, la ridotta incidenza di fusariosi riduce notevolmente il rischio di un contenuto eccessivo di DON, ad esempio in una coltivazione successiva di frumento vernino.

Dopo la raccolta arriva la semina!