• rapsanbauplaner_30_aussaat_1.jpg
    La semina del colza
Trova il tuo tecnico

Semina del colza. Tutto quello che c’è da sapere su data e metodo di semina e sulla quantità di seme

“Raccogliamo quel che seminiamo!" Questo antico proverbio riassume un significato molto speciale se riferito al colza. La semina del colza in Italia avviene nei mesi di Settembre e Ottobre.

Per ottenere rese massime, il colza deve svilupparsi in modo ottimale prima dell’inverno, con i seguenti obiettivi:

  • Densità di 30-50 piante/m²
  • Piante vigorose con 8-10 (12) foglie vere
  • Radice grossa con diametro superiore a 8 mm in corrispondenza del colletto e una lunghezza superiore a 20 cm
  • Le piante dovrebbero svernare allo stadio di rosetta, con una lunghezza dell’asse dello stelo non superiore a 2 cm.
  • Un’emergenza uniforme in campo facilita la successiva gestione della crescita delle piante.

  • La struttura del letto di semina è molto più importante dell’epoca della semina.
  • Come nel caso dell’aratura, anche per la preparazione del letto di semina sarebbe opportuno operare in condizioni di lavorabilità ottimale del terreno.
  • “Impastamento” e “pattinamento” devono essere evitati in qualunque caso.
  • Letto di semina a grana fine con buon ricompattamento,per garantire la germinazione anche in condizioni asciutte.

Il colza germina alla luce, di conseguenza rispetto ai cereali la profondità di semina può essere significativamente ridotta. Date le piccole dimensioni dei grani, la quantità di acqua di germinazione necessaria per far gonfiare i semi è ridotta.

In condizioni ideali, una profondità di semina di 1 cm è dunque adeguata. In caso di scarsa umidità del terreno, il seme può essere interrato anche a una profondità di 3 cm. Tuttavia, l’emergenza in campo si riduce significativamente man mano che aumenta la profondità di semina in quanto i piccoli semi di colza hanno una scarsa forza germinativa.

La densità di impianto ottimale dipende considerevolmente dallo sviluppo delle piante:

  • In caso di condizioni di semina difficili o di una semina tardiva, è prevedibile lo sviluppo di un massimo di otto foglie vere, di conseguenza è consigliabile una densità di impianto di 50-60 piante al m².
  • In caso di semina anticipata e condizioni ottimali, la pianta di colza può spesso sviluppare più di 12 foglie vere e in tal caso occorre evitare un eccessivo sviluppo vegetativo. La densità di impianto dovrebbe quindi essere ridotta a 40 (per una semina singola e una distribuzione ottimale a 30) piante per m².

Trova la tua varietà di colza ideale

La selezione varietale insieme all’epoca di semina è sempre importante per il calcolo della quantità di seme. Per informazioni sulla finestra di semina ottimale e sulla densità di impianto desiderata, consulta il nostro consulente per le varietà.

Sussiste un certo margine di rischio nei casi seguenti:

  • Emergenza in campo ridotta (distribuzione e incorporamento della paglia, rischio di infangamento)
  • Infestazione da mosca e altica della colza
  • Epoca di semina eccessivamente tardiva