• traktor_auf_dem_acker_mit_windrad.jpg
    Metodo di aratura

Panoramica dei metodi di dissodamento: aratro, semina con pacciamatura, strip-till, metodi di semina diretta

I metodi di lavorazione del terreno sono in costante evoluzione a causa delle mutevoli condizioni meteo e climatiche, delle esigenze individuali delle specie coltivate e del progresso tecnico.
Occorre tenere presente quanto segue: una lavorazione del terreno attenta, specifica al sito e tempestiva è un prerequisito fondamentale per una coltivazione di successo.

Fonte: KWS SAAT SE

Fonte: KWS SAAT SE

1. Aratro: convenzionale e collaudato nel tempo?

Vantaggi:

  • Accorpamento di residui colturali dopo la raccolta.
  • Effetti fitosanitari.
  • Controllo dei parassiti.
  • Interruzione del "ponte verde".
  • Semina senza problemi, poiché non sono presenti residui vegetali al livello del seme.
  • Strato attivo di maggior volume grazie all'aumento della frazione a pori grandi.
  • Riduzione dei danni da compattazione del terreno e causati da ruote e cingoli.

Vantaggi dell'uso dell'aratro in autunno (aratura invernale):

  • Benefici dell'azione del gelo.
  • L'azione del gelo rende più semplice la preparazione del letto di semina in terreni pesanti.
  • La salita capillare dell'acqua è nettamente migliorata.

Vantaggi dell'uso dell'aratro in primavera:

  • Rapido aumento della temperatura del terreno.
  • Controllo delle infestanti.

Svantaggi:

  • Effetto sulla composizione del terreno.
    • Il processo di sedimentazione naturale dopo l'aratura di solito dura per diverse settimane.
  • Il numero di invertebrati nel terreno diminuisce.
  • Aumento del rischio di erosione.
  • Elevati costi di lavorazione.

Svantaggi dell'uso dell'aratro in autunno (aratura invernale):

  • Rischio maggiore di infangamento ed erosione nei terreni limosi.
  • Effetti negativi sulla struttura del terreno in condizioni di umidità eccessiva.

Svantaggi dell'uso dell'aratro in primavera:

  • Perdita idrica elevata (può anche essere positiva a seconda della posizione e della coltura).
  • Non adatto ai siti con terreno argilloso.
  • Necessità di ricompattazione.

2. Semina con pacciamatura: lavorazione conservativa del terreno per il successo.

A differenza della lavorazione mediante aratro, nel metodo di semina con pacciamatura viene eseguita una lavorazione meno profonda che non rivolta il terreno. Con questo metodo, il pacciame vegetale (= biomassa da una coltura interfilare/stoppie del raccolto precedente) rimane sulla superficie del terreno prima e dopo la semina. La semina può avvenire mediante "metodo di semina con pacciamatura con preparazione del letto di semina" (MSmS) o "metodo di pacciamatura/aratura senza preparazione del letto di semina" (MSoS).

Fonte: KWS SAAT SE

Fonte: KWS SAAT SE

Vantaggi della semina con pacciamatura

  • Nessun infangamento o erosione del terreno.
  • Creazione di una struttura del terreno stabile: minore suscettibilità alla compattazione, migliore calpestabilità.
  • "Buona pratica tecnica" per i siti a rischio di erosione/disposizioni CC.

  • In caso di coltivazione di colture intercalari: Nessun dilavamento dei nitrati durante i mesi invernali grazie allo stoccaggio nella biomassa.
  • Nonostante il risparmio sulla lavorazione del terreno, nessuna perdita di resa e qualità rispetto all'aratura convenzionale.

  • Aumento degli invertebrati nel terreno → i lombrichi allentano, aerano e mescolano lo strato di terreno superiore.
  • Promozione del riscaldamento del terreno nei siti freddi e dello sviluppo delle piantine.
  • Maggiore protezione contro l'erosione e una struttura del terreno più stabile con l'MSoS.

Fonti di problemi nella semina con pacciamatura

  • Distribuzione non uniforme delle stoppie tritate della coltura precedente.
  • Colture intercalari troppo spesse o troppo deboli.
  • Superficie del campo irregolare; colture intercalari seminate su solchi irregolari.
  • Nessun uso di erbicidi totali in caso di forte presenza di infestanti.

  • Terreno e pacciame troppo umidi per la semina.
  • Preparazione di un letto di semina troppo liscio o troppo profondo.
  • Velocità di guida eccessiva durante la semina.
  • Apparecchiature per la semina non adatte (pressione del coltro, effetto radura).

  • Idoneità del sito non presa in considerazione:
  • Su terreni leggeri spesso la compattazione è molto densa, quindi è meglio un allentamento più profondo.
  • La semina con pacciamatura associata a preparazione del letto di semina è solitamente vantaggiosa su terreni medi.
  • La semina con pacciamatura senza preparazione del letto di semina è spesso utile su terreni argillosi.

3. Strip-till: la lavorazione a strisce è la strada per il successo?

Il metodo strip-till (o coltivazione a strisce) prevede la lavorazione di una stretta striscia di terreno, mentre il resto del campo rimane intatto. Pertanto, il metodo strip-till combina i vantaggi dei metodi convenzionali. La semina viene eseguita in parallelo oppure in modo discontinuo esattamente nelle strisce precedentemente lavorate.

Fonte: KWS SAAT SE

Fonte: KWS SAAT SE

Vantaggi dello strip-till

  • Prevenzione dell'evaporazione e dell'erosione grazie al materiale pacciamante sulla superficie.
  • Il terreno viene dissodato solo dove necessario.
  • Struttura del terreno conservata negli spazi interfilari → migliore
  • calpestabilità e capillarità.
  • L'applicazione concomitante di percolato o fertilizzante commerciale consente di eseguire meno passaggi e risparmiare tempo.

Svantaggi dello strip-till

  • Gli strip-tiller e le seminatrici di precisione devono essere adattati l'uno all'altro in base al numero di file.
  • È necessario un sistema di guida GPS con sufficiente precisione.
  • La copertura del terreno è inferiore con l'applicazione simultanea di percolato rispetto ai metodi standard.
  • Per le aziende più piccole, è un metodo applicabile sono su leasing.

4. Metodo di semina diretta: un"alternativa per la tua azienda?

Con il metodo di semina diretta viene applicato il principio di "nessuna aratura". Pertanto, il coltivatore non adotta alcuna misura di lavorazione base del terreno né di preparazione del letto di semina. Poiché la semina avviene direttamente nelle stoppie non lavorate della coltura precedente, la seminatrice deve essere dotata di dischi da taglio.

Vantaggi della semina diretta

  • Buona calpestabilità e resistenza al carico del terreno.
  • Basso rischio di compattazione da ruote/cingoli.
  • Equilibrio idrico vantaggioso.
  • Il materiale pacciamante sulla superficie previene l'infangamento e l'erosione.

Svantaggi della semina diretta

  • "Ponte verde" per le malattie delle piante.
  • Necessità di utilizzare erbicidi totali.
  • Ritardo del riscaldamento superficiale in primavera.
  • Requisiti di gestione e coltivazione più severi.

Trova il tuo tecnico

Vuoi sapere quali prodotti si adattano meglio alle tue condizioni? Avete problemi di malattie? Saremo lieti di rispondere a tutte le domande che possono aiutarvi pr ottenere le migliori rese.